Il trucco da sposa

Trucco da sposa

Scegliere il proprio trucco da sposa può essere una vera e propria impresa, esattamente come lo è la scelta dell’abito con cui arriveremo all’altare. Le domande in merito sono tante, e molto spesso si confondono, ma la più comune che molte donne si pongono è la seguente: “Meglio un trucco acqua e sapone, oppure è concesso osare?”

Rispondere a questa domanda non è così semplice come potrebbe sembrare. In realtà, esistono diverse scuole di pensiero in merito al trucco da sposa: c’è chi sostiene che in quel giorno così importante ed irripetibile debba essere tutto perfetto e sia tutto concesso (e quindi, sulla base di questa premessa, via libera al trucco anche un po’ più marcato del solito), ed invece chi ritiene che non ci sia bisogno di esagerare con il make up per avere un bel trucco e per apparire belle e solari nel giorno più importante della propria vita.

Trucco da sposa fai da te oppure no?

A meno che non si sia proprio esperte truccatrici, è consigliato che il trucco venga eseguito da persone esperte e preparate nel settore: infatti, oltre al rischio di sbagliare colore, tonalità, e sfumature, c’è comunque un altro rischio legato al trucco sposa fai da te.

Trucco da sposaSappiamo che quando ci si sposa, in genere arriva sempre il momento delle foto: se il trucco non è stato applicato bene, esso non solo rischia di colare e di sbavare ancor prima che finisca la giornata (non dimentichiamoci a quale stress è sottoposta una sposa!), ma oltretutto rischieremo di non venire bene nelle foto. Il trucco è quindi molto importante, e gli ‘attentati’ a cui esso va incontro saranno davvero tantissimi: si rischia davvero che il trucco ceda prima ancora del previsto.

Pertanto, è molto importante cercare di affidarsi a personale esperto, i cui consigli possono servire anche se scegliamo comunque di affidarci al fai da te.

Ma quali sono i suggerimenti che possono rivelarsi utili per il grande giorno?

1. Un trattamento di bellezza a partire da un mese prima del matrimonio. È molto importante effettuare una pulizia del viso, e poi iniziare a prendersi cura della propria pelle tutti i giorni, con detergenti naturali e soprattutto non troppo aggressivi, ed una buona crema giorno e notte, da applicare ogni mattina e sera. Da non dimenticare la protezione solare: se il gran giorno è previsto in un mese caldo, bisogna evitare di stressare la nostra pelle con i raggi del sole, e pertanto via libera alla protezione!

2. Un trucco semplice ed elegante, ma sempre d’effetto. Ricordiamoci che il giorno del nostro matrimonio, a meno che il nostro abito non sia di un colore diverso dall’ordinario, ci consente di vestire in maniera sobria ed elegante, a partire dal colore. Che sia bianco ghiaccio oppure avorio, il nostro abito richiamerà senza alcun dubbio il trucco, che dovrà essere nei toni freddi, meglio ancora se sul bianco, oppure sul crema. Via libera anche ai colori naturali o nude, come il rosa tenue, il color carne, che donano armonia e naturalezza al volto, senza rischiare di apparire eccessive!


Il trucco permanente

Trucco permanente bocca

L’esigenza sempre più sentita dalle donne di oggi è quella di apparire sempre belle ed in ottima forma. L’estetica sta diventando sempre di più un biglietto da visita per le donne che non vogliono rinunciare alla loro bellezza e che sono disposte a (quasi) tutto pur di apparire sempre belle e con un trucco perfetto.

Da questa idea è nata una vera e propria innovazione nel campo del makeup, che da qualche anno si sta facendo strada tra i centri estetici: il trucco permanente. Ma cos’è il trucco permanente, in cosa consiste davvero, ed è pericoloso per la nostra pelle?

Cos’è il trucco permanente

Trucco permanente sopraccigliaIl trucco permanente non è altro che un tatuaggio che viene applicato su alcune parti del volto, per fare in modo che determinati aspetti della pelle appaiano sempre ‘esteticamente piacevoli’: è, quindi, una sorta di trucco estremo, se così vogliamo dire, perché a differenza del normale make up, esso va comunque a modificare la normale tonalità dell’epidermide attraverso dei colori (o meglio, dei pigmenti) i quali possono essere naturali, minerali oppure sintetici. Sono molte le scuole che insegnano tali tecniche, tra le quali la scuola di estetica Annacademy, che offre appositi corsi di formazione per trucco permanente qui.

Il trucco permanente è un modo per apparire sempre truccate, senza che però vi siano le controindicazioni tipiche del make up: per esempio, esso non cola, non ha sbavature, e soprattutto non vi sono controindicazioni legate, per esempio, al trucco di tutti i giorni, perché in questo caso il trucco è un tatuaggio, che comporta però tutti i normali vantaggi e svantaggi del tatuaggio stesso.

In genere, se effettuato da persone competenti e davvero preparate (attenzione a chi affidiamo il nostro viso!) il trucco permanente non comporta problemi alla pelle; inoltre, in genere i pigmenti utilizzati sono stati preventivamente testati in laboratorio e non provocano allergie di alcun tipo.

Perché ci si affida al trucco permanente

Rispondere a questa domanda significa comunque pensare che molte donne sentono la necessità di essere sempre apposto: è una sorta di ‘sicurezza’, una copertura che consente a queste donne di non avere il problema di non essersi truccate prima di uscire, oppure di non apparire in ordine e con il viso truccato.

Ma attenzione: il trucco permanente – anche se in effetti si dice permanente perché destinato a durare – non è definitivo. Infatti, a mano a mano che l’epidermide si rinnova, il colore del trucco può andare a ‘scemare’, fino a sparire del tutto (o quasi).

Pertanto, quando si parla di trucco permanente si deve comunque pensare che questo è un trucco che va considerato tale per 2 o 3 anni: a poco a poco, l’epidermide tende ad esfoliarsi in maniera naturale, così anche i pigmenti vengono eliminati, ed il trucco non sarà più visibile. Ciò significa che la durata media del trucco permanente è di circa 2 anni, e che al termine di questi 2 anni il trattamento va ripetuto.

La durata limitata del trucco permanente è un fattore positivo: infatti, una volta che l’effetto del ‘tatuaggio’ è terminato, si può scegliere di dare alla pelle modo di respirare, oppure si può optare per un nuovo trucco, in tendenza con le novità del make up.

Come si effettua il trucco permanente

Come detto, si tratta di un tatuaggio un po’ particolare: esso viene ottenuto per mezzo di aghi molto sottili, che iniettano i pigmenti colorati sulla pelle. A differenza del normale tatuaggio, questi aghi non penetrano nel derma, ma si soffermano solo sulla parte superficiale della pelle.

È tuttavia necessario che questa tecnica sia effettuata da personale esperto e qualificato: bisogna quindi controllare che il centro in cui ci si sottopone al trucco permanente sia dotato di licenza igienico-sanitaria e che l’operatore estetico abbia un attestato che determini la sua capacità e la sua preparazione.

La tecnica del trucco permanente, oltre ad essere utile ai fini estetici, può essere utile anche per nascondere una eventuale cicatrice, per ridisegnare le labbra, o per sottolineare il contorno occhi: pertanto, esso può anche avere una funzione simile a quella del trattamento chirurgico, anche se ovviamente non ne comporta le stesse conseguenze.

I vantaggi del trucco permanente

Sottoporsi a sedute che ridefiniscono la tonalità della propria pelle e che offrono quindi un make up permanente comporta dei vantaggi puramente estetici.

Trucco permanente boccaPrima di tutto, con questo tipo di trucco non ci sono rischi di sbavature: il trucco permanente è sempre perfetto ed impeccabile, anche in condizioni che potrebbero provocare problemi, come ad esempio una seduta in palestra oppure in piscina. Inoltre, esso ha anche una funzione che riattiva la microcircolazione e quindi aiuta ad attenuare le piccole rughe che si possono presentare in alcuni punti della pelle, in principal modo intorno alle labbra.

Si tratta, quindi, di un trattamento estetico vero e proprio, con costi variabili (attenzione, però, ai prezzi troppo bassi!), che può davvero aiutare a rendere migliore il proprio aspetto e a sentirsi apposto con se stesse, grazie al make up.